Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community

Attività didattica

Linee Guida per l'Attività Formativa del Dottorato di Ricerca 
Scienze Archeologiche, Storiche e Storico-Artistiche

Il dottorato si propone di sviluppare, in linea con i descrittori di Dublino, le conoscenze e le capacità di ricerca scientifica dei dottorandi in una dimensione fortemente interdisciplinare (le discipline sono incardinate nelle aree 10 e 11), sia sul piano metodologico sia su quello contenutistico. Anche se il principio filologico e il forte rigore critico, che presiedono allo studio dei materiali archeologici, delle fonti storiche e dei prodotti storico-artistici, costituiscono la base fondante di un dottorato umanistico di ampio taglio cronologico e tematico, il dottorato vuole privilegiare una formazione interdisciplinare, sostenuta dalla continua interazione tra esperti di aree geografiche e periodi diversi che affrontino temi e metodologie comuni, ognuno secondo le proprie specifiche competenze. Il dottorato offre diversi percorsi di studio di taglio cronologico e tematico, dall’età antica all’età contemporanea. Per l’antichità si giova delle forti interazioni tra le discipline dell'archeologia preclassica e classica e quelle della storia antica e dell'epigrafia. Altre aree di ricerca presentano elementi di trasversalità disciplinare nello studio della storia, dei fenomeni religiosi e delle correnti artistiche e delle scienze della documentazione, dall'età medievale all'età contemporanea. Le ricerche sono condotte, là dove necessario, anche in sinergia con l’informatica e le scienze esatte.

Il percorso formativo del Corso di Dottorato in Scienze archeologiche, Storiche e Storico-Artistiche prevede l’acquisizione di 180 CFU (1 CFU= 2 ore) e si articola in:  

1 anno

40  crediti di attività di ricerca

15  crediti di attività formativa disciplinare e interdisciplinare

5  crediti di attività formativa complementare alla ricerca

2 anno

45  crediti  di attività di ricerca

10   crediti di attività formativa disciplinare e interdisciplinare

5  crediti di attività formativa complementare alla ricerca

3 anno

55  crediti di attività di ricerca per la redazione della tesi

5  crediti   di attività formativa disciplinare e interdisciplinare

  • Attività di ricerca

L’attività di ricerca rappresenta l’attività di formazione principale e consiste nello svolgimento in autonomia di un progetto di ricerca nell’ambito dei temi previsti dal Corso di Dottorato, realizzato sotto la guida di un Tutor e dei membri del collegio, attraverso la frequenza di seminari specifici che forniscono approfondimenti sulle principali tematiche attinenti ai progetti di ricerca dei singoli dottorandi. Il progetto di ricerca e il Tutor vengono assegnati dal Collegio dei docenti entro due mesi dall’inizio del dottorato.  Il dottorato promuove un periodo di formazione all’estero per attività formative specialistiche in collaborazione con i centri di ricerca più utili per lo sviluppo delle tesi di dottorato.

  • Attività formativa disciplinare e interdisciplinare

L’offerta formativa del Corso di Dottorato in Scienze Archeologiche, Storiche e Storico-Archeologiche prevede attività di approfondimenti sulle principali tematiche di ricerca previste dal dottorato, sotto forma di corsi e di seminari tenuti da docenti del Collegio e da specialisti esterni di altre università. Sono previste due serie di seminari: la prima trasversale comune a tutti i dottorandi, la seconda specifica sui temi e periodi prossimi alle ricerche condotte dai dottorandi. L’elenco e Il calendario degli insegnamenti, predisposto annualmente dal Collegio dei docenti, è consultabile sulla pagina del dottorato (link alla pagina degli insegnamenti). La frequenza è obbligatoria fino al raggiungimento dei crediti previsti.

Sono inoltre riconosciute attività formative disciplinari e interdisciplinari a scelta del dottorando, offerte all’esterno del Corso di Dottorato, presso altri Atenei ed enti di ricerca, tra cui seminari, convegni internazionali e corsi di approfondimento presso centri di ricerca anche internazionali approvati dal collegio. Possono essere frequentati, solo se riconosciuti dal Collegio, corsi di laurea di secondo livello in caso sia opportuno colmare lacune di base su aspetti collaterali relativi al tema di ricerca. Per le attività scelte dal dottorando all’esterno del Corso di Dottorato è necessaria la validazione da parte del Tutor. Nel caso in cui lo svolgimento del progetto lo richieda, e su indicazione del Tutor, è possibile prevedere un’offerta formativa specifica che consenta un ulteriore approfondimento. Le attività formative disciplinari devono essere documentate in un libretto personale del dottorando, approvato dai tutor alla fine del ciclo.

  • Attività formative complementari alla ricerca

Le attività formative complementari alla ricerca hanno come obiettivo lo sviluppo di competenze trasversali e soft skills. Queste competenze concorrono a migliorare l’impatto della ricerca e a completare il profilo professionale fornendo strumenti utili per opportunità di carriera in ambito accademico e non accademico. Come attività complementari alla ricerca sono intese: perfezionamento linguistico, metodi di ricerca bibliografica (cataloghi e banche dati), valorizzazione della ricerca, forme avanzate di comunicazione scientifica in ambito internazionale, stesura e valutazione di progetti di ricerca, etica della ricerca, public engagement e attività di terza missione. 

Le attività formative complementari alla ricerca sono offerte dalla Scuola di Dottorato oppure scelte dallo studente di dottorato all’esterno dell’Università di Torino.

Le attività offerte dalla Scuola di Dottorato sono:

  • Strumenti per la ricerca documentale. Conoscere i servizi e le collezioni cartacee e digitali di UniTO
  • Engaged research in a PhD career
  • Horizon Europe and project writing
  • Scientific Communication, Open Science and Open Access
  • FAIR data and Data Management Plans
  • Tools for Research Evaluation and Scientific Production Analysis
  • La valorizzazione dei risultati di ricerca. Corso sulla proprietà intellettuale

A ciascuna attività di formazione complementare alla ricerca viene assegnato un numero di CFU/ore corrispondenti e concorrenti al piano formativo (1 CFU = 2 ore). Per attività scelte dal dottorando all’esterno di quelle proposte dalla Scuola di Dottorato o dal Corso di Dottorato è necessaria la validazione da parte del Tutor.

Ultimo aggiornamento: 18/06/2020 15:48
Location: https://dott-assa.campusnet.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!